venerdì 2 gennaio 2015

Hetzer - Cenni storici (historical notes)

Lo Jagdpanzer 38(t), soprannominato dagli equipaggi "Hetzer" ("attaccabrighe"), era un semovente cacciacarri leggero tedesco in uso negli ultimi mesi della Seconda Guerra Mondiale.

The Jagdpanzer 38(t), nicknamed by the crews "Hetzer" ("baiter"), was a German light tank destroyer used in the last months of the Second World War.

Il veicolo era basato sullo scafo del carro leggero Panzerkampfwagen 38(t) di costruzione cecoslovacca ("t" sta per "tschechisch", ovvero "ceco"), obsoleto nel 1944 ma ancora con ottime prestazioni di mobilità, affidabilità e facilità di manutenzione. La sovrastruttura con corazza leggera e la torretta girevole con un cannone di piccolo calibro (37 mm) furono sostituiti da una casamatta, con corazza più spessa e fortemente inclinata, e da un cannone da 75 mm. Il risultato fu un mezzo piccolo e facilmente occultabile, ma dalla buona corazzatura e dall'armamento potente.

The vehicle was based on the chassis of the Panzerkampfwagen 38(t), a Czech ("tschechisch" in German, hence the "t") light tank, obsolete in 1944 but still with outstanding mobility, reliable and easily maintainable. The lightly armored superstructure and the rotating turret, armed with a small calibre 37 mm (1.46 in), were replaced with a casemate with a heavily sloped thick armor and a 75 mm (2.95 in) gun. The result was a small and easily concealable vehicle with a good armor and a powerful armament.

I suoi limiti erano il peso del cannone, che gravava troppo sulla parte anteriore delle sospensioni riducendone la vita operativa, lo spazio interno ristretto, che consentiva di stivare solo 41 colpi e rendeva difficoltoso il caricamento dell'arma principale, e la ridotta corazzatura laterale. Inoltre il brandeggio limitato del cannone ne riduceva grandemente l'efficacia in impieghi offensivi, relegando il mezzo a compiti difensivi (principalmente agguati lungo percorsi prestabiliti), compiti in cui peraltro eccelleva.

Its limitations were the weight of the gun, which put a great stress on the forward suspensions, thus reducing their operative life, the cramped interior, which allowed the storage of only 41 rounds and made difficult the loading of the main armament, and the thin side armor. Moreover, the limited gun traverse greatly reduced the effectiveness of the vehicle for offensive purposes, thus relegating it to defensive uses (such as ambushes along predetermined paths), uses in which it nonetheless excelled.

L'Hetzer fu uno dei cacciacarri più efficaci e largamente usati della Seconda Guerra Mondiale, prodotto in più di 2800 esemplari. Venne impiegato dai Tedeschi dal luglio del 1944 fino alla fine della guerra; successivamente venne usato dall'esercito cecoslovacco (dove la variante base fu designata "ST-I") e svedese, fino all'inizio degli anni '60, e da quello svizzero, sotto la denominazione "G-13".

The Hetzer was one of the most effective and largely used tank destroyers of the Second World War, with over 2800 units built. It saw combat with the Germans from July 1944 to the end of the Second World War; later, it saw service until early '60s in the Czechoslovakian army (where its base variant was designed "ST-I") and in the Swedish army, as well as in the Swiss army under the designation "G-13".

Hetzer lesany
Posta un commento