sabato 12 ottobre 2013

SU-152 Late - Cenni storici (hystorical notes)

11-Heavy self propelled gun su 152-LMW

Il SU-152, in russo "СУ-152", (acronimo di "Самоходная Установка 152", Samokhodnaja Ustanovka 152, ovvero "Unità Semovente da 152 mm") era un obice semovente di artiglieria pesante utilizzato dall'Armata Rossa sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale.

The SU-152, in Russian "СУ-152" (acronym of "Самоходная Установка 152", Samokhodnaya Ustanovka 152, that is "152 (mm) Self-Propelled Unit") was a heavy self-propelled howitzer used by the Soviet Red Army during the Second World War.

Ideato prevalentemente come mezzo di supporto per la fanteria, con il compito di distruggere le postazioni fortificate nemiche, si rivelò tuttavia assai efficace contro i corazzati pesanti tedeschi (come i carri Tiger e i cacciacarri Elefant) guadagnandosi fra le truppe il nomignolo di "зверобой" (zveroboj), ovvero "il cacciatore".

Although its main purpose was close support to the infantry engaging enemy fortifications, it turned out to be very effective against heavy German armour (like the Tiger tank or the Elefant tank-destroyer), thus earning among the troops the nickname of "зверобой" (zveroboy), "beast hunter".

L'esercito sovietico alla fine del 1942 si trovò ad avere necessità di un pezzo di artiglieria di grosso calibro per attaccare le postazioni difensive tedesche a Stalingrado. Disponeva all'epoca di obici trainati ML-20 da 152,4 mm o del lento e mastodontico carro pesante KV-2, con un'arma principale di pari calibro. Si richiedeva un mezzo con la stessa potenza di fuoco ma con maggiore mobilità. Alla fine si optò per montare un obice ML-20S da 152 mm sullo scafo di un carro pesante KV-1S, rinunciando però alla torretta girevole (che sul KV-2 aveva creato troppi problemi con un'arma così grossa) in favore di una configurazione in casamatta. I primi esemplari di SU-152 furono completati a fine gennaio 1943.

At the end of 1942 the Soviet Army was in need of a large caliber artillery piece in order to engage German defensive fortifications in Stalingrad. At thet time it had only 152.4 mm ML-20 towed howitzers or slow and cumbersome KV-2 heavy tanks, with a main gun of the same caliber. What was needed was a vehicle with the same firepower but with better mobility. Finally a solution was chosen of mounting a 152 mm ML-20S howitzer on a KV-1 heavy tank chassis, but giving up the rotating turret (too much troublesome with such a heavy gun, like in the KV-2) in favor of a casemate configuration. The first SU-152s were completed at the end of January 1943.

Anche se non dotato di munizionamento perforante, tale arma riusciva comunque a mettere fuori combattimento i corazzati pesanti tedeschi anche da distanze relativamente lunghe, grazie alla semplice energia cinetica del pesante proietto e al suo potere esplosivo. Di conseguenza gli SU-152 furono prodotti in massa e molti furono organizzati in battaglioni anticarro pesanti.

Even lacking armour-piercing ammounition, this gun still managed to put out of order the heavy German armour even from a relatively long distance, thanks to the sheer kinetic energy and to the explosive power of its heavy shell. Thus, the SU-152 were mass-produced and organized into heavy tank destroyer bataillons.

La produzione di questo mezzo terminò nel dicembre 1943, quando fu sostituito con i semoventi ISU-152, costruiti sullo scafo dei nuovi carri pesanti IS-1 e IS-2.

The production of this vehicle ended in December 1943, replaced by the ISU-152 self-propelled guns, built on the new IS-1 and IS-2 tank chassis.

11-Heavy self propelled gun su 152-LMW
Posta un commento