lunedì 27 maggio 2013

Merkava Mk. IV - Filtri e lavaggi (filters & washes)

Per armonizzare le varie sfumature della mimetica e ottenere sottili variazioni cromatiche ho passato dei filtri ad olio su tutto il modello. Successivamente ho eseguito dei lavaggi mirati per far risaltare i particolari più minuti.

In order to harmonize the shades of the camo and to subtly vary its hue, I applied some oil color filters on the whole model. Then I used some pin washes to highlight small details.

Filtri (filters)

Riguardo ai filtri ho proceduto a tentativi, aggiungendo ogni volta le tinte fino a ottenere il risultato voluto. In tutti i casi ho usato colori ad olio diluiti al 90-95% in trementina e passati con un pennello morbido grande. Prima però ho applicato uno strato di vernice trasparente satinata, per proteggere i colori sottostanti e favorire l'aggrappaggio dei filtri.

For the filters I made several attemps, applying each time a new color until I achieved the desired result. In all cases I used oil colors, diluted at 90-95% with turpentine and applied with a soft large paintbrush. First of all, however, I applied a coat of satin varnish in order to protect the underlying colors and to improve the grip of the filters.

La tinta originale era, a mio avviso, troppo fredda. Ho deciso allora di applicare un primo filtro usando un colore ad olio giallo ocra; la risultante era però troppo giallastra, per cui ho dato un secondo filtro ad olio color blu cobalto che ha virato il tutto verso il verde. Grazie ad un terzo ed ultimo filtro rosso vermiglio ho poi raggiunto il risultato desiderato.

The original shade was, in my opinion, too cold, so I applied a first filter using yellow ochre; the resulting hue was yet too yellowish, so I put on a second filter using cobalt blue and turning the whole color towards green. Finally, thanks to a third and last vermillion red filter I achieved the desired tint.

Nella foto seguente, l'immagine in alto mostra il colore originale, quella al centro il colore dopo l'applicazione dei filtri giallo e blu, mentre in basso quello dopo il filtro rosso.

In the following photo, the picture at the top shows the original color, the middle one the hue after yellow and blue filters, the bottom one the tint after the application of the red filter.

Lavaggi (washes)

In generale preferisco non applicare un lavaggio generale in colori scuri perché smorza troppo i toni della livrea. Piuttosto uso i lavaggi selettivi, che mi permettono un maggior controllo sul risultato finale. Il rapporto di diluizione in questo caso è minore che per i filtri, con circa il 60% di trementina. L'applicazione avviene con un pennello a punta sottile, e per i particolari più minuti inumidisco prima la zona con della trementina pura, in modo che la minore tensione superficiale aiuti il colore a scorrere meglio. Dopo una decina di minuti, il tempo di far asciugare il diluente, rimuovo gli eventuali eccessi con un pennello pulito intriso di trementina.

Generally speaking, I prefer to not apply a general wash with dark colors, because it dims too much the camo tones. I rather use pin (selective) washes, that allow me more control on the final result. The thinning ratio, in this case, is less than in the filters, about 60% of turpentine. I apply the wash with a fine tip paintbrush, whereas for the smaller details I first wet the surface with pure turpentine, so that the less surface tension helps the color to flow more easily. After about ten minutes, waiting the thinner to dry, I remove the possible excesses with a clean paintbrush soaked with turpentine.

Nella foto successiva si vede la differenza fra gli effetti con (a destra) e senza i lavaggi. Si nota come i particolari siano più visibili e l'aspetto stesso acquisti maggiore profondità.

In the following photo the difference between the surface with (right) and without washes can be seen. Notice how the details become more visible and the look itself gains depth.

Un primo lavaggio è stato effettuato con il Raw Umber, che ha un effetto più delicato sui toni chiari. Ho agito su tutti i particolari in rilievo e nelle fessure tra i pannelli, compresi quelli nelle zone in cui era presente l'antiscivolo. In quest'ultimo caso il colore si è espanso per capillarità, conferendo incidentalmente un'interessante variazione cromatica alla superficie. In seguito ho ripassato i particolari più grandi in Bruno van Dyck, più scuro del precedente colore, per evidenziarli meglio. Stavolta mi sono però tenuto alla larga dall'antiscivolo, dove eventuali debordazioni sarebbero state troppo visibili.

A first wash has been made using Raw Umber, that has a gentler effect on brighter hues. I applied it on all the protruding details and between the panel lines, including those in the zones with anti-slip. In the latter case the color spread by capillarity, resulting incidentally in an interesting color variation. Eventually, I retouched larger details with van Dyck Brown, darker than the previous color, in order to further highlight them. This time, however, I didn't touch the anti-slip, where possible spreads would have been too much visible.

Infine, ho applicato un lavaggio più pesante in Bruno van Dyck e Nero Marte alle ruote, ed uno più leggero in solo Nero Marte alle griglie del motore, per dare loro una maggiore illusione di profondità (anche se poco visibile in foto).

Finally I applied a heavier wash with van Dick Brown and Mars Black to the wheels, and a lighter one with only Mars Black to the engine grills, in order to give them an illusion of depth (although barely visible in the photo).

Posta un commento